27 ago 2007

Festa de L'Unità, semplicemente democratici alla ricerca di un barlume di ... SOCIALISMO



Scusami caro Rampo, non scriverò di Magic (non ancora almeno) e neppure delle poco eroiche gesta di un nano paladino a caccia di cinghiali con un martello da guerra.
Ieri sera siamo stati alla festa de L'Unità ed una misticanza di sentimenti gretti e populisti mi ha imprigionato e confuso le idee: ma io, sono ancora di sinistra?

Innanzitutto dovrei precisare che per tanto tempo mi sono considerato filo-comunista. Per tanti motivi è un'ideologia che ancora mi affascina, nella sua idea di ... uguaglianza (citazione???). In modo molto pragmatico però ho avuto una svolta moderata qualche anno fa. Cosa posso farci, da (quasi) inguaribile sognatore mi devo definire progressista perché di socialismo in Italia non si può parlare, però davvero sento la mancanza di un vero partito socialista.

Piccola divagazione sull'attuale governo. Abbiamo votato un uomo di destra che attui riforme di destra con il sostegno di un governo sinistrorso. Questo perché la scena italica è quello che è, e Berlusconi è stato bocciato perché da uomo (così si definisce lui) di destra con un governo di destra non ha fatto un quasi emerito cazzo. (Faccio finta di credere alla coscienza politica dei miei italici connazionali).

Ora arrivo al tema del post.
Ieri sera ero circondato da bandiere rosse, prime pagine de L'Unità... avrei dovuto e voluto sentirmi in un contesto amico, ma per il mio background familiare (l'eredità di una cultura filo ebraico/israeliana pesa) mi sentivo in territorio apertamente ostile (bei tempi quelli nei quali la firma di Furio Colombo aveva un peso nella testa della sinistra), mi sentivo in territorio ambiguo da un punto di vista sociale, le parole, gli stand ed i (pochi) progetti politici mi sembravano troppo ... democristiani e poco ... progressisti, mi sentivo in un contesto incoerente: le persone andavano per spendere 15/20€ a cranio per mangiare in tendoni di aspetto chic, tra il caffè delle donne, il "ristorante tibetano" oppure in carissimi pseudoristoranti da sagra con piatti dai nomi ancora più chic serviti tra plastica e plastica. Mi sembrava molto finto ed atteggiato. Perplessità e crisi, del resto non nascondo la mia simpatia verso l'atteggiamento di Sarkozy; per darvi un'idea, il governo di destra francese presenta 3 o 5 ministri di sinistra... Il nostro ex ministro Bassanini (Ulivista) sarà il supervisore delle riforme e snellimento della pubblica amministrazione... le sue proposte di riforme in Italia hanno incredibilmente coalizzato in un unico movimento opposizione berlusconiana con sindacati di ogni colore Oo...

Ora spazio alle picconate morali.
Alla libreria della festa erano in vendita dei giochi, che carini, magari sviluppo di progetti nel so called terzo mondo, made in China, che carini... CHE BASTARDI! fanno concorrenza ai Marocchini e Cinesi che a 20 metri di distanza vendono esattamente gli stessi articoli!

Silvio Berlusconi Editore.
Aspetta.
Rileggo. Forse leggo male.
Ma dai... SILVIO BERLUSCONI EDITORE!!!

Cazzo. Cazzo. Cazzo. Non ci posso credere. Ma la coerenza? Vero è che "business is business" ma porca troia, le librerie de L'Unità falliscono se le edizioni SILVIO BERLUSCONI non venissero vendute? Per rendere ricco l'Oppositore, non bastano i Mondadori? Non lo capisco il motivo per il quale la logica di mercato possa inaridire qualunque tipo di coerenza politica. Giuro che non la capisco. Questa festa dovrebbe portare elettori di sinistra a finanziare un giornale che li rappresenta. Perché per fare questo bisogna finanziare anche l'Oppositore?

Magari fosse finita, magari... andiamo al banchetto dei sardi per un paio di seadas calde. Giuro che non la riesco a digerire, e poca influenza la frittura o la pesantezza del dolcino... i venditori di seadas aprivano un registratore di cassa che palesemente non emette uno scontrino uno dal 1919, e lo aprivano con il fil di ferro. Come ho già scritto sono sfiduciato e senza energia. Non avevo ne voglia di litigare, ne di chiedere perché... forse per via di qualche concordato possono non rilasciare scontrini, forse c'è una qualche convenzione con l'organizzatore della festa, ma allora perché presentarsi con un registratore di cassa? ROTTO POI! E tutto questo in mezzo ad una festa organizzata da un giornale (e da un partito) che vuole fare della legalità e della lotta all'evasione un cavallo di battaglia!
Allora, ricapitolando (prima che inizi a piangere per davvero mi dovrò anche fermare), Berlusconi lo arricchiamo tutti insieme (del resto ripeterò fino allo sfinimento che attualmente lui, i suoi soldi, la sua banca, le sue aziende, SONO UN PATRIMONIO DELLA NAZIONE e vanno anche tutelati, ma lui avrebbe il DOVERE di rispettare le regole, TUTTE, non solo le sue), gli evasori da colpire sono solo quelli delle partite IVA che non vendono seadas e cineserie varie alla festa de L'Unità. Corretto? Catastrofico?
Vado a piangere... non so più se sono io di sinistra oppure no. Quello che mi sembra certo è che io ed il nascente partito democratico non apparteniamo alla stessa corrente politica.

Enjoy (poca joy),
JJ

23 ago 2007

la finestra sul cortile


Completamente assorbito da un po' di lavoro, sano cazzeggio nerdiano (vedi linux), il sogno di un pc nuovo (mac o non mac, grave dilemma!), un paio di post davvero belli nei blog amici (qui, qui e qui i più recenti) e mi son completamente inaridito di fronte al mio blog.
Ho indubbiamente perso lo spunto, mi rendo conto che tutte le idee che mi son venute vertevano inesorabilmente (NO! NON SULLA FIGA) verso lo scontato e depressivo argomento politico-sociale. Non ritengo quello che ho da dire banale o scontato, solo che a volte non ho neppure l'energia per digitare il mio sfogo... non so se capite, lo sconforto regna sovrano e non vedo come nel breve possa esserci un miglioramento. Nel frattempo apprezzo i complimenti (immagino davvero sinceri) di una persona alla quale ho chiesto una fattura e che col sorriso me l'ha stampata.
L'immagine in copertina, invece, per dichiarare una volta per tutte la mia appartenenza alla razza nanica! Ebbene si, da ieri, mi potrete trovare trotterellante e (male, per ora) armato per Azeroth, in cerca di fama ed avventura... e se ci scappa un archibugio, ben venga!
Enjoy!
JJ

15 ago 2007

(Poca) Informatica, una considerazione per un post inutile di ferragosto :-)


Era da tantissimo tempo che non perdevo qualche ora ad installare/smanettare Linux... Lascio ad un futuro post le mie considerazioni sulle filosofie informatiche, open, brevetti, la faida Stallman/Torvalds.
Per ora mi soffermo alla singola considerazione: ho lasciato anni fa un sistema sempre acerbo, un sistema costantemente un passo indietro rispetto l'utonto medio.
Nello specifico mi ritrovavo per le mani solo due distribuzioni realmente funzionanti, Debian e Slackware (due nomi che evocano incubi e notti insonni a molti, che come me, adoravano smanettare :-D ).
Mi ritrovo ora con una distribuzione (Ubuntu) simpatica, sfruttano beceramente Debian in tutto e per tutto, ma è il risultato che conta: funziona. Da informatico borghese con un po di pancetta e pure un po pigro dico... niente più notti insonni per accendere il modem, niente più bagni di sangue a compilare mplayer per guardare i DVD da riga di comando... niente, tutto finito.
Mi mancheranno questi momenti, mi mancherà la soddisfazione di poter dire ce l'ho fatta, mi mancherà la ricerca su ogni forum rigorosamente in tedesco perché quella combinazione di hardware/kernel si è vista e risolta solo lì, mi mancherà l'installazione testuale ed anche diventare root per ogni CD da montare :-)))
Ora mi bastano pochi minuti per questi risultati, e forse mi piace pensare che a questo risultato possiamo aver contribuito anche noi che, sempre inesperti, abbiamo timidamente scritto post da principianti o tradotto grossolanamente dal sopracitato tedesco per far girare le informazioni o semplicemente per compiacerci di avercela fatta!
Enjoy e buon ferragosto a tutti!
JJ

12 ago 2007

oro e debito pubblico...

E' di questi tempi la notizia che il nostro primo ministro sembri aver chiesto alla banca centrale di vendere un poco di oro per abbassare il debito pubblico.
Ora, non me ne intendo molto di economia e finanza, ma penso che non servano grandi conoscenze per capire che il discorso del nostro "governatore" non funziona:
- il debito pubblico si aggira sui 2 miliardi di euro;
- la riserva d'oro (nella migliore delle ipotesi) può coprire al massimo 50 milioni di euro;
- la riserva d'oro, serve anche come garanzia verso il mondo per determinare il peso, la quantità di soldi che possono essere emessi dalla nazione in un anno;
- diminuire questa garanzia, anche se di poco, vuol dire abbassare il peso economico della nazione.
Mi sfugge qualcosa? Se si, cosa?
Forse che Prodi avesse bisogno di dichiarare qualcosa alla nazione per far capire che lui c'è? Messaggi in codice per far stingere il bassofondo a Draghi? Speculazioni finanziare? Guerra aperta con la BCE? Cosa?
Enjoy
JJ

08 ago 2007

Meteopatia - post da evitare...

Come si direbbe a Roma, oggi mi rode il culo.

Non mi piace generalizzare. Non mi piace offendere.

Premessa:
dire "odio gli stranieri perchè stuprano le nostre donne e rubano nelle nostre case" è una cazzata colossale e populista che potrebbe e dovrebbe essere sostituita da un molto più delicato "odio i delinquenti che stuprano e che rubano".

Ipotesi:
italiani brava gente.

Tesi:
ma tra queste brave persone odio coloro i quali non mi rispettano nel mio far parte della comunità.

Oggi in metropolitana, 10 minuti da panico.
MisantropiaOdioVersoilProssimoSoluzioneFinale.
Io e la mia dolce metà ci piazziamo educatamente di fianco alla porta che si deve aprire. Io e la mia dolce metà siamo letteralmente investiti da una mandria di "brava gente" che incurante della nostra presenza fisica voleva accaparrarsi quel posto. Alla "brava gente" non piace fare la fila.
Non so come, la mia dolce metà si siede, ed una delle pecore della mandria le si siede in braccio... No comment. Stizzito faccio notare alla pecora (di sesso maschile) che ci ha travolto e che non è stato neppure educato/civile. La pecora si lamenta che non deve chiedere scusa perchè non si è seduto, poi inizia anche a prenderci per deficenti con fare sarcastico/ironico. Bene, pecore all'ascolto, MAVAFFANCULO, voi e le vostre brave genti!

Fine? No, continua.

Premessa:
alcuni i treni della metropolitana milanese sono vecchi.

Civiltà:
cerco di non danneggiare questo delicato patrimonio civico.

Inciviltà:
pecorella (femmina) che si infila nella porta appena aperta, la blocca, la rompe.

Risultato:
una fermata dopo, tutti giù dal treno per guasto tecnico.

Ari-Misantropia.

Tesi:
tra le brave genti, chi ha fretta ha il diritto di mettere gli altri in ritardo.

Potrei andare avanti con i sottoinsiemi di brave genti che alla guida ti superano all'interno di una rampa a corsia unica, sul sottoinsieme insolvente verso le banche e per il quale sto pagando il mutuo alto, per il sottinsieme di evasori che PD più ne hanno e più evadono, vogliamo parlare del sottoinsieme che tiene i lavoratori a progetto per anni, del sottoinsieme che tutela il sottiensieme precedente, il sottoinsieme che tutela qui, il sottoinsieme che non accetta là ed il sottoinsieme che non è mai colpa sua ed è sempre degli altri... ed allora il mio politically correct si mette da parte e per una volta, una volta nella mia vita, anche io, anche io voglio sparare la mia cazzata colossale: "Good People, FUCK OFF! (if you mind)"

07 ago 2007

odori e ricordi di tanti anni fa

Sono passato da un supermercato e, complice l'avvicinarsi di settembre, sugli scaffali c'è già il necessaire per le scuole.
E' stato un attimo, un odore pungente e dolce mi ha colpito e si è insinuato tra le narici, ed allora ho chiuso gli occhi ed ancora questo odore è penetrato più profondo, tra i ricordi, i ricordi dei fabriano carta ruvida, i pennarelli carioca, il bambino che sfogliava per la prima volta il nuovo diario, le matite con le punte nuove, le penne replay con la gomma ancora ben visibile... mi fermo e riapro gli occhi.
Oggi il supermercato non mi è sembrato un luogo così freddo.
Enjoy,
JJ